Vai al contenuto
Come pulire cappa e filtri della tua cucina

Come pulire cappa e filtri della tua cucina

on

Le cappe della cucina sono una parte essenziale di ogni ristorante, aiutano ad arieggiare il locale e a rimuovere particelle pericolose dall’aria. Dal momento che sono molto importanti, mantenere filtri e cappe in condizioni ottimali di lavoro è un imperativo per la tua sicurezza e per il tuo successo. Insieme agli altri controlli che regolarmente dovresti compiere, fare un piccolo sforzo per mantenere le tue cappe pulite ti aiuterà sicuramente a lavorare in un ambiente più sano. Se non sei molto pratico oppure se vuoi qualche consiglio, questo articolo ti spiegherà come pulire accuratamente filtri e cappe.

La pulizia di una cappa professionale

Mantenere pulite le cappe della tua cucina è un modo importante per mantenere un ambiente di lavoro salubre, pulito e funzionale. Se al grasso o ad altre particelle contaminanti è permesso di rimanere all’interno delle tue cappe, aumenterà il rischio di incendi, ventilazione non corretta, e quindi odori sgradevoli nella tua cucina. Per questo motivo, devi programmare regolarmente la pulizia di ogni cappa che possiedi. Ricordati che un sistema di aspirazione dell’aria è composto da tante parti, ognuna di esse deve essere pulita separatamente per fare in modo che il lavoro sia svolto correttamente. Per imparare come pulire perfettamente le cappe della tua cucina e i filtri continua a leggere qui sotto.

La pulizia della cappa di aspirazione

La cappa di aspirazione ti aiuta a portare fuori dalla tua cucina fumi e altre particelle presenti nell’aria. Con il passare del tempo, queste particelle possono aggregarsi nel tuo sistema di aspirazione e e creare degli accumuli dannosi per il suo corretto funzionamento. Segui questi 6 semplici passaggi per imparare a pulire accuratamente una cappa di aspirazione:

1. Rimuovi le parti mobili: per fare in modo che la cappa sia pulita nel migliore dei modi, assicurati di rimuovere qualsiasi separatore di grasso, filtri e ventole per pulire separatamente ogni componente

2. Procurati un detergente specifico, puoi usare il detergente concentrato professionale Matic Forni, nato per l'utilizzo con forni autopulenti, ma ottimo anche per la pulizia manuale del grasso, oppure il nostro Ecofoam sgrassatore superconcentrato, un'ottima alternativa per questa esigenza: riempi di acqua il serbatoio, e lo speciale nebulizzatore pescherà una goccia di prodotto e la giusta quantità di acqua per ottenere il mix ottimale pronto per essere spruzzato sulla superficie. Una meraviglia, sia in termini di risparmio (un flacone vale quanto 20 flaconi da 750 ml. pronti all’uso) che di sostenibilità ambientale

3. Usando il detergente, pulisci l’interno della cappa aiutandoti con una spugna non abrasiva. Assicurati di rimuovere qualsiasi accumulo di grasso

4. Asciuga l’interno della cappa utilizzando della carta monouso in modo tale da rimuovere qualsiasi residuo di detergente

5. Pulisci l’esterno della cappa utilizzando lo stesso detergente sgrassatore (Matic Forni o Ecofoam sgrassatore)

6. Asciuga l’esterno della cappa per rimuovere i residui di detergente

 Come pulire i filtri della cappa

 Pulire i filtri delle cappe garantirà al tuo sistema di depurare correttamente l’aria nella tua cucina. Mentre l’aria viene spinta attraverso la cappa, questi filtri lavorano per trattenere le particelle presenti nell’aria e per evitare che quest’ultime vengano reimmesse in cucina. Per imparare a pulire correttamente i filtri della cappa, segui i seguenti passaggi:

1. Prendi i filtri e spostali dalla cappa per pulirli 

2. In un grande lavandino fai una soluzione di detergente sgrassante specifico, come il Matic Forni, e acqua calda, stando bene attento alle dosi consigliate dal produttore

3. Lascia i filtri in ammollo, almeno per 2-3 ore o, meglio, tutta la notte

4. Dopo averli lasciati in ammollo, rimuovi i filtri dalla vasca

5. Utilizzando un panno morbido, gratta via leggermente qualsiasi eventuale residuo dai filtri e sciacquali sotto acqua corrente

6. Prima di reinstallarli, asciugali accuratamente

 Come pulire le ventole della cappa da cucina

 Le ventole spingono l’aria nella cappa. Queste ventole aiutano a mantenere una corretta distribuzione del flusso d’aria, e inoltre sono i componenti chiave per la cattura di particelle di grasso, fumo e vapori mentre cucini. A seconda del tipo di cappa che possiedi, ci possono essere due o più ventole. Per pulire queste ventole, segui questi 6 semplici passaggi:

1. Per iniziare a pulire la ventola, smontala e rimuovila dalla cappa

2. Rimuovi la copertura delle lame utilizzando un trapano; in questo modo potrai pulire una ad una le lame della ventola

3. Smonta ogni lama per poterla lavare una ad una; se la tua cappa utilizza più ventole assicurati di rimontarle correttamente, in quanto potrebbero avere dimensioni differenti

4. Lascia le lame in ammollo in acqua calda e sapone per piatti

5. Dopo aver lasciato le lame in ammollo per un paio d’ore asciugale con un panno in microfibra o in cotone

6. Assicurati che si siano asciugate perfettamente, dopodiché rimontale e richiudi la cappa

Trova un'impresa di pulizie

Se non sei in grado di pulire la cappa in autonomia o non ne hai il tempo, puoi valutare di chiamare un’impresa di pulizia specializzata che faccia il lavoro al posto tuo. In questo modo la cappa, i filtri e i condotti saranno puliti da personale specializzato. Naturalmente tutto ciò ha un costo supplementare, però ha anche dei vantaggi. Sebbene il costo possa variare tra un’impresa di pulizie e l’altra, la maggior parte di loro ti chiederanno tra i 300 e i 600 € per fare un lavoro completo. In alcuni casi la pulizia potrebbe durare fino a quattro ore. I fattori che influenzano il tempo di realizzazione e il costo sono i seguenti:

- numero di addetti

- location

- misura e modello della cappa

- disponibilità di acqua

- configurazione della cappa

- condizioni iniziali della cappa

Frequenza di pulizia della cappa da cucina

In generale, bisognerebbe pulire la cappa della cucina una volta ogni tre mesi. Comunque, questa frequenza non è adatta a tutti. Bisogna notare, infatti, che la frequenza di pulizia dipende da tanti fattori, ognuno dei quali può avere il suo effetto sulla programmazione della pulizia della tua cappa. I 2 fattori più importanti sono:

- numero di coperti: un ristorante che lavora tanto avrà una cucina che lavora tanto, la qual cosa influenzerà l’utilizzo delle tue cappe. Al contrario, se ad esempio non sei aperto tutti i giorni oppure fai soltanto il servizio serale, non ti dovrai preoccupare granché della pulizia delle tue cappe da cucina

- tipologia di piatti: un menu ricco di cibi grassi o di preparazioni che ne contengono significa dover pulire molto più di frequente le tue carte da cucina

Lascia qui il tuo commento

Articoli correlati

Come conservare una bottiglia di vino aperta
Come conservare una bottiglia di vino aperta

Bere un bicchiere di vino la sera dopo una giornata impegnativa può essere un ottimo modo per allentare...

Leggi l'articolo
Come incrementare le vendite nel tuo locale
Come incrementare le vendite nel tuo locale

La ristorazione è un settore con alti margini di profitto, ma nonostante questo i ristoratori potrebbero faticare nel...

Leggi l'articolo
Drawer Title
Coupon
Ottieni lo sconto 10%

Iscriviti alla newsletter e riceverai subito via email un codice coupon valido per uno sconto 10% su un ordine a tua scelta. Per un ordine da 500€, ad esempio, sono 50€ risparmiati!

MondoTNT utilizza i cookies per garantirti sempre la migliore esperienza di navigazione.

Prodotti simili