Salta al contenuto
it
EUR
Come ridurre gli sprechi di prodotti alimentari

Come ridurre gli sprechi di prodotti alimentari

on

E’ ormai una certezza che più del 30% del cibo prodotto su scala europea venga buttato; uno dei maggiori contributori allo spreco alimentare è proprio il settore della ristorazione. Con dei piccoli accorgimenti, quali una miglior gestione del magazzino, degli ordini e un utilizzo creativo del cibo, puoi contribuire a ridurre gli sprechi e contemporanemaente vedere dei benefici sul tuo profitto e la tua marginalità.

 

Come controllare i costi degli alimenti

 

Inizia a monitorare la quantità e la tipologia di alimenti che entrano nella cucina del tuo locale. Molti ristoratori fanno grosse scorte per spuntare prezzi migliori, spesso però è difficile riuscire ad utilizzare tutto il cibo prima che questo scada o, nel caso del fresco, marcisca. Ecco alcuni consigli che ti possono aiutare ad ottimizzare costi e consumi:

 

  • Effettua un inventario su base settimanale: questo ti aiuta a capire quanto cibo hai utilizzato e quanto ne hai sprecato. Per esempio, se ti accorgi che il prosciutto acquistato è diventato vecchio, significa che devi ridurne la quantità nei tuoi ordini; diversamente, se esaurisci le scorte di mozzarella prima ancora che inizi il servizio, devi aumentare la quantità ordinata ovviamente.

  • Collabora con i tuoi fornitori: una volta compreso quale cibo utilizzi, in che quantità e in quale dato momento, lavora con i tuoi fornitori per ridurre i costi. Guardati intorno e vedi se altri fornitori possono offrirti un prezzo migliore; se hai un buon rapporto con il tuo fornitore, prova a negoziare i prezzi.

  • Gestisci i tuoi ordini: più sei disposto a lavorare, più potrai risparmiare. Per esempio, comprare un pollo disossato e già spelato è sicuramente più caro che comprare un pollo da pulire. Se investi un po’ più di tempo nella preparazione e nella lavorazione, puoi ridurre i costi legati al prodotto.

  • Utilizza cibo di stagione: per risparmiare utilizza frutta e verdura fresche, che vengono prodotte da coltivatori locali e che non richiedono di essere coltivati in serre.

 

Come utilizzare il cibo in maniera intelligente

 

  • Controlla le porzioni: questo è il miglior modo di ridurre gli sprechi. Monitora quanto cibo viene lasciato nei piatti dai clienti.

  • Segui il metodo FIFO – first in, first out: utilizza per primi gli ingredienti che hai acquistato per primi, ovvero il primo ad essere utilizzato deve essere il primo che è stato acquistato.

  • Inserisci a menù il piatto del giorno: se hai del cibo prossimo alla scadenza o che è in dispensa da troppo tempo, inventati la ricetta del giorno.

  • Genera consapevolezza nello staff: è importante che lo staff sia a conoscenza dei costi legati al cibo e di come le loro azioni possono avere un’influenza sull’andamento dell’attività. Se hanno la consapevolezza di cosa significa generare gli sprechi, staranno più attenti quando prepareranno la cena e le porzioni.

 

Consigli per ridurre gli sprechi

 

Lo spreco di cibo sembra alle volte inevitabile, ma molti chef trovano modi innovativi e creativi per minimizzare gli sprechi. Ecco alcune idee:

  • Utilizza la pelle di carote, cipolle e funghi per fare un brodo vegetale.

  • Utilizza il pane secco per fare dei crostini o per il pan grattato.

  • Taglia a pezzetti pollo o tacchino cucinato il giorno prima o avanzato, ed usalo per fare stufati, per aggiungerli all’insalata, per fare una zuppa.

  • Se non riesci ad utilizzare il cibo avanzato nel tuo ristorante, è ancora buono ma non rispecchia gli standard di qualità prefissati per la tua clientela, dona il cibo ai senza tetto o portalo al banco alimentare.

 

Gli sprechi di cibo possono avere un grande impatto sul tuo business. Per questo è importante negoziare con i fornitori, acquistare dai produttori locali, gestire correttamente le porzioni e utilizzare gli ingredienti in maniera creativa!

Lascia qui il tuo commento

Related Posts

Monouso: sgravi fiscali per il plastic free
July 09, 2024
Monouso: sgravi fiscali per il plastic free

Previsti fino a 2.000 € annui di credito di imposta per le aziende che dal 2022 al 2024 hanno acquistato...

Leggi l'articolo
Flexitariani all'arrembaggio
June 06, 2024
Flexitariani all'arrembaggio

Costruire menu capaci di soddisfare la maggior parte dei gusti alimentari dei clienti è sempre più strategico. Perché anche chi...

Leggi l'articolo
Drawer Title
Prodotti Simili